Phone: +39 02 43995102 info@malagutilamarche.it Whatsapp 373-8546027 PRENOTA ORA!
IT

Disturbi Funzionali Gastro-Intestinali

Disturbi funzionali Gastro-Intestinali

I disordini gastrointestinali funzionali sono quei disturbi molto comuni che colpiscono esofago, stomaco, intestino tenue e colon, che non hanno una causa organica o metabolica che possa spiegare i sintomi (1). Spesso sono disturbi cronici, con un andamento variabile ed imprevedibile: tutti però si caratterizzano per gli effetti negativi e debilitanti sulla qualità di vita dei pazienti.  

Rappresentano circa il 40% di tutti i problemi gastrointestinali, con un rapporto donna: uomo di 2:1. Un esempio molto conosciuto è la sindrome dell'intestino irritabile (IBS) che colpisce il 10-20% della popolazione mondiale.  

Il termine ""funzionale"" è applicato a disturbi in cui le normali attività di movimento dell'intestino, la sensibilità dei nervi dell'intestino o il modo in cui il cervello controlla alcune di queste funzioni è compromessa. Tuttavia, non ci sono anomalie strutturali che possono essere osservate mediante endoscopia, raggi X o esami del sangue.  
I disturbi funzionali del tratto gastrointestinale sono quindi disturbi che riguardano l’interazione tra intestino e cervello e sono correlati a qualsiasi combinazione tra i disturbi della motilità, dell’ipersensibilità viscerale, dell’alterazione della funzione mucosa e immunitaria, dell’alterazione del microbiota intestinale e dell’alterazione del sistema nervoso centrale (SNC). [3] 

Il sistema nervoso enterico è un “mini-cervello” locale, che si è evoluto all'interno delle pareti del tubo digerente e contiene una libreria di programmi necessari allo svolgimento del comportamento gastro-intestinale. L’asse intestino-cervello è un sistema neurofisiologico bidirezionale, che permette ad un evento avvenuto in uno di questi organi di influenzare l’altro: è organizzato secondo processi ormonali, immunitari e nervosi ed è influenzato dal microbiota intestinale, la comunità ecologica di microrganismi (batteri, funghi, virus) residenti nel tratto gastrointestinale. 

I criteri diagnostici di Roma classificano i disordini gastrointestinali funzionali e definiscono i criteri diagnostici basati sui sintomi per ogni categoria. [3 e 4)
I disturbi gastrointestinali che più frequentemente si riscontrano nei giovani e negli adulti sono: 

Disturbi esofagei
Globo: è una sensazione di un nodulo, di qualcosa bloccato, o un senso di oppressione alla gola. 
Dolore toracico funzionale: è la sensazione di dolore percepito nel torace, presumibilmente di origine esofagea. Può essere confuso con il dolore cardiaco che deve invece essere escluso. 
Bruciore di stomaco funzionale: è la sensazione di bruciore persistente in assenza di malattia da reflusso gastroesofageo (GERD). 
Disfagia funzionale: è la sensazione di difficoltà a deglutire. 

Disturbi gastroduodenali (sintomi generalmente attribuibili al tratto gastrointestinale medio o superiore): 
Dispepsia funzionale: è il dolore o il fastidio localizzato nella parte superiore dell’addome. 
Disturbi da nausea e vomito. 
Sindrome della ruminazione: è il rigurgito senza sforzo del cibo appena ingerito. 

Disturbi intestinali e dolore addominale (sintomi generalmente attribuibili al tratto gastrointestinale medio o inferiore): 
Sindrome dell'intestino irritabile (IBS): è caratterizzato da fastidio addominale o dolore associato a defecazione o al cambiamento nell'abitudine intestinale. 
Gonfiore addominale funzionale / distensione: sono disordini funzionali intestinali dominati da una sensazione di pienezza addominale o di gonfiore addominale. 
Stitichezza funzionale: è caratterizzata da defecazione persistente, difficile, rara o apparentemente incompleta. 
Diarrea funzionale: è il passaggio continuo o ricorrente di feci sciolte o acquose senza dolore addominale. 
Stitichezza da oppiacei: è la difficoltà a espellere le feci, legata all’assunzione di farmaci anti-dolorifici oppioidi. 
Disturbi anorettali 
Incontinenza fecale e anale: è caratterizzata dal passaggio incontrollato e ricorrente di materiale fecale o di gas, dove nessuna causa strutturale o neurologica è evidente. 
Dolore anorettale funzionale o sindrome dell’elevatore dell’ano: è un dolore anale sordo nel retto che dura da ore a giorni.  
Proctalgia fugax è un raro dolore improvviso e severo nell'area anale di breve durata.
Disturbi della defecazione funzionale - defecazione dissinergica o propulsione defecatoria inadeguata. 

Il Metodo Malaguti Lamarche per i disordini funzionali gastrointestinali utilizza un approccio transdisciplinare basato sulle evidenze scientifiche e si caratterizza per la diagnosi approfondita, l’identificazione dei fattori di rischio e la realizzazione di interventi coordinati e personalizzati. 

Non esiste un test specifico per questi disturbi funzionali: la diagnosi prevede innanzitutto l’esclusione di malattie organiche e metaboliche, quindi l’accertamento dello stato funzionale neurologico, del microbiota intestinale e delle condizioni psicologiche del paziente che soffre di questi sintomi.

Tra i fattori che devono essere presi in considerazione vi sono: 
Predisposizioni costituzionali.
Alterazioni o vizi posturali.
Neuropatie sacrali e del pudendo.
Disbiosi intestinale.
Reattività o situazioni psico-emotive di stress.

La presa in carico del paziente e l’applicazione del metodo Malaguti Lamarche per i disturbi funzionali gastrointestinali prevede l’attuazione di programmi personalizzati di terapia che sono indirizzati a risolvere le cause alla base del disturbo funzionale: sono possibili modifiche della dieta alimentare e trattamento della disbiosi intestinale, interventi di tipo posturale, neurologico e psicologico, modifiche dello stile di vita, attività fisica e di relax per ritrovare un equilibrio psico-corporeo e restituire un benessere a 360°. 

1. Talley NJ. Functional gastrointestinal disorders as a public health problem. Neurogastroenterol Motil. 2008 May;20 Suppl 1:121-129.
2. Parkman HP, Doma S. Importance of gastrointestinal motility disorders. Practical Gastroenterology. September 2006.
3. Drossman DA, et al. Rome IV, the functional gastrointestinal disorders. Gastroenterology 2016;150:1262–1279. 
4. Drossman DA, et al. Rome III, the functional gastrointestinal disorders. Gastroenterology. April 2006 Volume 130 Number 5.

Contattaci

Compila il seguente form per richiedere informazioni o prenotare un appuntamento presso il Centro della Pelvi Malaguti Lamarche.

  Invia