Phone: +39 02 43995102 info@malagutilamarche.it Whatsapp 373-8546027 PRENOTA ORA!
IT

Test Neurofisiologici - Emg - Potenziali Evocati

Elettromiografia, Test di conduzione nervosa e Potenziali Evocati.

I test neurofisiologici ed elettro-diagnostici sono test utilizzati per completare la diagnosi nel sospetto di malattie neurologiche e nelle neuropatie
Servono infatti a localizzare una lesione nervosa, a caratterizzarne la natura, a quantificarne il grado e l’estensione e a pronosticare l’esito. 
Questi test comprendono gli studi di conduzione nervosa (ENG), l’elettromiografia (EMG), e i potenziali evocati. 

I test di conduzione nervosa (ENG) forniscono informazioni su quanto velocemente e quanto bene un particolare nervo trasmette impulsi. Misura sia i nervi sensoriali che quelli motori. Durante il test, gli elettrodi di superficie sono attaccati alla pelle. L'elettrodo emettitore di impulsi viene posizionato direttamente sul nervo da testare e vengono generati brevi impulsi elettrici, che creano una breve sensazione, come una vibrazione profonda e intensa.  L'elettrodo di registrazione raccoglierà quindi gli impulsi e conoscendo la distanza tra lo stimolatore e gli elettrodi di registrazione, il tempo impiegato per l'impulso a viaggiare, è possibile calcolare la velocità di conduzione e l'ampiezza dell'onda di trasmissione. Il test ENG è molto sicuro e ben tollerato. 

L’elettromiografia (EMG) valuta le condizioni del muscolo da testare e il neurone motore (cellula nervosa) che lo controlla. É l’esame fondamentale per la diagnosi di una malattia del motoneurone (SLA - sclerosi laterale amiotrofica) dove vi è la perdita o un coinvolgimento dei motoneuroni inferiori. É il test che si utilizza per la conferma neurofisiologica di una lesione che può essere vista da una immagine radiografica (Rx, TC, RM) per esempio di una ernia del disco, per cui l’alterazione dell’innervazione suggerisce una significativa compromissione della radice nervosa. Durante il test un elettrodo ad ago sottile viene inserito in un muscolo per rilevare i segnali elettrici all'interno del muscolo. Lo specialista neurofisiologo verifica se c'è un'attività spontanea quando il muscolo è a riposo e registra l'entità dell'attività elettrica quando si contrae leggermente o massimamente il muscolo.  

I potenziali evocati (PE) forniscono una registrazione dell'attività elettrica nei percorsi sensoriali centrali prodotti dalla stimolazione visiva, uditiva o sensoriale.  
Sono utilizzati per la conferma diagnostica di un sospetto clinico, per esempio rivelando aree insospettate di demielinizzazione in patologie come la sclerosi multipla
I segnali vengono registrati posizionando gli elettrodi sul cuoio capelluto o sulla colonna vertebrale e utilizzando un computer per la media e l'amplificazione del segnale, che si traduce in un modello caratteristico dei picchi della forma d'onda che hanno correlazioni anatomiche approssimate. Sono test molto ben tollerati perché gli stimoli non sono dolorosi. 

Contattaci

Compila il seguente form per richiedere informazioni o prenotare un appuntamento presso il Centro della Pelvi Malaguti Lamarche.

  Invia