Phone: +39 02 43995102 info@malagutilamarche.it Whatsapp 373-8546027 PRENOTA ORA!
IT

Incontinenza Anale

Incontinenza Anale

Esiste una soluzione per l’incontinenza fecale e ai gas, che passa dalla consapevolezza del problema

L'incontinenza anale è la perdita incontrollabile di qualsiasi materiale proveniente dall’intestino, incontinenza fecale, o di gas flatulenza, in modo non occasionale, ma con episodi che si ripetono nel tempo. 
Le persone affette da incontinenza anale hanno difficoltà a controllare l'evacuazione e, quindi, evacuano nel momento sbagliato o nel posto sbagliato. 
Tra i diversi tipi di incontinenza, quella anale è la forma più devastante, perché porta alla rinuncia quasi totale della vita sociale, con grave ripercussione sull’autostima del soggetto. Per questo motivo vi è un tale imbarazzo e a volte vergogna, che soprattutto chi è giovane, riesce difficilmente a parlarne con il medico di fiducia. 

Si distinguono quattro tipi di incontinenza:

• Incontinenza da urgenza: quando si avverte una sensazione di riempimento del retto e lo stimolo di evacuare per cui si è costretti a precipitarsi in bagno e non si arriva in tempo.
• Incontinenza da sforzo: quando la perdita avviene in conseguenza ad uno sforzo improvviso, come sotto i colpi di tosse o prolungato, durante il sollevamento di un peso, che aumenta improvvisamente la pressione addominale.
• Incontinenza passiva: quando non c’é nessuna sensazione che avverte sulla necessità di andare in bagno, perciò si trovano le tracce della perdita sugli indumenti intimi. 
• Flatulenza involontaria o incontinenza ai gas: quando non si riesce a trattenere i gas. Spesso si accompagna ad un disturbo di sensibilità che non permette di sentire la presenza di feci o gas nel retto. 
 
Esistono fattori di rischio molto precisi:

• L’ospedalizzazione per lungo tempo colpisce circa il 25% degli anziani.
• I traumi ostetrici: nel 70% delle donne che hanno subito lacerazioni del perineo o dello sfintere anale durante il parto vaginale. 
• Gli interventi chirurgici di asportazione di tumori del retto e del perineo.
• Traumi e fratture del bacino.
• Malattie neurologiche come l’ictus, la sclerosi multipla, la lesione del midollo spinale.
• Neuropatia del pudendo.
Alcune condizioni invece sono ritenute predisponenti: 
• Sindrome dell’intestino irritabile. 
• Stipsi cronica. 
• Disbiosi intestinale. 
• Morbo di Chron. 
• Diabete mellito. 

Le forme cosiddette funzionali di incontinenza, sono meno gravi quelle funzionali, responsabili di un disturbo della coordinazione o dissinergia del pavimento pelvico che fa commettere errori nei meccanismi automatici che assicurano la continenza. Spesso si associa ad un cattivo controllo del perineo anteriore e della vescica. 

Nel caso della neuropatia del pudendo l’incontinenza è causata da un problema neurologico a causa del duplice meccanismo di indebolimento della muscolatura del pavimento pelvico, del perineo e dello sfintere anale e della perdita di sensibilità. 

Prima ancora di prescrivere la terapia è necessario identificare la causa responsabile dell’incontinenza fecale e anale.  
Il Metodo Malaguti Lamarche garantisce la diagnostica approfondita, dalla identificazione di tutti i fattori di rischio e predisponenti, alla neuropatia del pudendo, per intraprendere il percorso terapeutico personalizzato risolutivo attraverso l’impiego di tutte le strategie terapeutiche necessarie a riconquistare il controllo della continenza in modo definitivo. 

#neuropatia del pudendo #sindrome dell’intestino irritabile #stipsi #disbiosi #traumi ostetrici #pavimento pelvico #perineo #parto #flatulenza #dissinergia del pavimento pelvico #traumi del bacino 

Contatti

Per prenotare un appuntamento presso il nostro studio o un teleconsulto via Skype con la Dott.ssa Malaguti, compila il form sottostante.

  Invia