Diagnosi Accurata - Malaguti & Lamarche
Phone: +39 02 43995102 info@malagutilamarche.it Whatsapp 373-8546027 PRENOTA ORA!
IT

Diagnosi Accurata

Diagnosi accurata

La diagnosi: una lettura a 360° della persona.

Considerare la malattia con un’unica causa, settorializzare la medicina per curare il disturbo invece di guarire la persona è un concetto ormai superato. Esiste un nuovo paradigma della medicina basata sulle evidenze scientifiche e sull’approccio transdisciplinare alla pratica clinica che ha portato ad una svolta nella comprensione dei meccanismi alla base delle malattie croniche, del dolore pelvico e i disturbi pelvici funzionali: un concetto bio-psico-sociale di malattia per un approccio globale alla persona.
Un blocco intestinale o l’impossibilità di urinare, un dolore acuto al testicolo, un bruciore intenso alla vescica urinando, una fitta acuta nella parte bassa dell’addome, un improvviso impedimento a camminare: quando i sintomi si presentano all’improvviso o con un dolore estremamente acuto nella parte bassa dell’addome, la pelvi, “notificano” un’urgenza che il medico deve sempre prendere in carico attraverso la visita e gli esami specifici per accertare e curare l'emergenza o la malattia a carico dell’apparato urinario, dell’apparato gastro-intestinale, degli organi sessuali, del sistema nervoso.

Quando invece sono state escluse malattie organiche della vescica, dell’intestino, dei genitali e degli organi sessuali e i fastidi, il bruciore, la difficoltà a controllare gli organi pelvici resistono nel tempo nonostante la terapia si parla di problema funzionale che coinvolge i nervi e i muscoli della pelvi, i centri nervosi, le reazioni e il disagio personali, interpersonali e culturali che il disturbo stesso ha provocato.
Il dolore pelvico cronico è molto diffuso tanto che arriva a colpire dal 5,7 al 26,6% delle donne di ogni età e il 16% degli uomini al di sotto dei 50 anni. Sebbene le cause del dolore e dei disturbi funzionali che colpiscono la pelvi coinvolgano meccanismi fisici, i fattori psicosociali giocano un ruolo centrale e devono essere considerati durante la formulazione di un piano di trattamento. In questi casi trattare il sintomo può rivelarsi una scelta scorretta, ritardando la risoluzione del problema e la presa in carico della persona che soffre: il problema deve essere affrontato partendo dalla causa che lo ha determinato. La diagnosi nasce dall’esigenza di acquisire dal paziente un’informazione che consenta di predire che cosa potrà accadergli (la prognosi) e di decidere una cura appropriata (la terapia) (1)

Dalla collaborazione tra Malaguti e Lamarche, 2 specialisti in diagnosi neurofisiologica, biomeccanica clinica e osteopatia nasce il metodo transdisciplinare ed integrato orientato alla comprensione della complessità delle disfunzioni pelviche e della sindrome del dolore pelvico cronico, dove il disturbo non viene separato dalla persona che soffre, né la persona dal suo ambiente: è una medicina personalizzata, preventiva e partecipativa. Visitiamo i nostri pazienti, dedichiamo tempo all'ascolto delle loro storie, analizziamo gli esami svolti, identifichiamo i momenti significativi della loro vita alla ricerca della correlazione tra predisposizione costituzionale e genetica, ambiente e stile di vita. Testiamo l'intero sistema nervoso, studiamo le funzioni pelviche e viscerali. Valutiamo i compensi posturali attraverso i quali il corpo esprime la sofferenza. Dai test diagnostici neurofisiologici a quelli funzionali utilizziamo gli strumenti scientifici e le competenze specialistiche all’avanguardia per la comprensione del dolore e delle disfunzioni pelviche, ponendo al centro della comprensione il paziente e non la malattia.

Il dolore, il fastidio o l'impedimento che giudichiamo provenire dalla vescica, dall’intestino e dagli organi sessuali proviene dai “sensori nervosi” che collegano questi organi pelvici e la struttura muscolo-scheletrica del bacino al midollo spinale e al cervello: la capacità di urinare e di trattenere l'urina, di evacuare o controllare i gas, di provare piacere sessuale, di avere una erezione soddisfacente, così come la sensibilità del perineo e la forza dei muscoli del pavimento pelvico è resa possibile grazie al funzionamento coordinato e preciso della complessa struttura nervosa e muscolare della pelvi. Le cause responsabili di una lesione o un “malfunzionamento” dei circuiti nervosi pelvici, cioè delle cosiddette Disfunzioni Pelviche e della Sindrome del Dolore Pelvico Cronico devono essere accertate attraverso una diagnosi approfondita e accurata: dalle neuropatie dei nervi pudendo e sacrali, ai micro-traumatismi ripetuti del pavimento pelvico, dai disturbi posturali alle reattività psico-emotive, occorre valutare in modo approfondito il problema prima di trattare il sintomo.

"La comprensione dei motivi che hanno portato al disturbo è il fulcro della cura: con una media di 15 esami fatti (tra radiografie, ecografie, esami del sangue, tamponi ed esami delle urine) e almeno 8 specialisti consultati, i pazienti che arrivano al nostro centro medico, hanno atteso anche 5 anni per ottenere una diagnosi: troppo per dare il nome alla propria sofferenza."

Il Metodo Malaguti Lamarche utilizza un approccio medico funzionale integrato basato sulle evidenze scientifiche, diagnostiche e terapeutiche, attraverso un lavoro di squadra che non si limita al trattamento del sintomo ma grazie a una diagnosi approfondita ed accurata svela l’origine del problema, permettendo attraverso un percorso terapeutico personalizzato ed integrato la riconquista di un “corpo nuovo”.

Il dolore e i disturbi pelvici funzionali sono la spia di qualcosa che non funziona nel tuo corpo: risolverli significa indirizzare la terapia verso la causa che li ha generati. Il nostro centro medico è specializzato nella diagnosi e nella terapia del dolore pelvico e delle disfunzioni pelviche: con la prima visita di inquadramento, il check up della pelvi e il Pelvic Day, quello che facciamo è risalire all’origine del problema, arrivare in tempi brevi a una diagnosi certa e creare un percorso terapeutico personalizzato che sia risolutivo a 360°.

Non è mai troppo tardi per decidere di prendersi cura di sé: l’importante è non rimandare e non sottovalutare i disturbi pelvici, perché sapere di cosa soffri accelera i tempi di risoluzione del problema.

Contatti

Per prenotare un appuntamento presso il nostro studio o un teleconsulto via Skype con la Dott.ssa Malaguti, compila il form sottostante.

  Invia