Centro di medicina integrativa e funzionale

 

UN NUOVO APPROCCIO NEL TRATTAMENTO DEL DOLORE PELVICO E DELLE PATOLOGIE FUNZIONALI Camminare, chinarsi, stare seduti, essere liberi di muoversi e di vivere la sessualità, fare sport: cose semplici per la maggior parte delle persone, diventano difficili o addirittura impossibili per chi ha dolore o soffre di patologie funzionali  come lombalgia, cervicalgia, cefalea, nevralgia del pudendo, coccigodinia, incontinenza, disfunzione sessuale, tenesmo, reflusso gastro-esofageo, colon irritabile, disturbi posturali post- traumatici, post-chirurgici e lavorativi, disturbi della crescita. Prima di giungere nel nostro studio, i nostri pazienti hanno atteso in media cinque anni per ottenere una diagnosi, facendo ricorso almeno a otto specialisti diversi, sottoponendosi a numerosi esami, radiografie e test spesso risultati “normali” favorendo la conclusione che si tratti di un problema più “mentale” che fisico. Eppure hanno intrapreso cure, chirurgiche o farmacologiche, spesso invasive, non prive di effetti collaterali o con risultati poco soddisfacenti. Risalire all’origine del problema, arrivare in tempi brevi a una diagnosi certa e creare un percorso terapeutico personalizzato che sia risolutivo è un compito complesso: il nostro lavoro. Dalla lunga esperienza clinica e di ricerca maturata nel campo della neuropatia del Pudendo e delle disfunzioni pelviche – perineali nasce l’innovativo metodo Malaguti Lamarche che ha ottenuto un’ampia casistica di successo perché mette il paziente al centro del processo di cura, in un percorso dove la salute e la malattia sono visualizzate come parte di un ciclo in cui tutte le componenti umane, biologica, psicologica e sociale interagiscono dinamicamente. Fondamento del metodo Malaguti Lamarche è la valutazione diagnostica accurata e approfondita: visitiamo i nostri pazienti, dedichiamo tempo all’ascolto delle loro storie, identifichiamo i momenti significativi della loro vita alla ricerca della correlazione tra predisposizione costituzionale e genetica, ambiente e stile di vita. Analizziamo gli esami e i test svolti, valutiamo i compensi posturali attraverso i quali il corpo esprime la sofferenza.Quest’approccio centrato sulla persona, dove il corpo non è una semplice collezione di organi, ci permette di comprendere e quantificare con precisione l’origine del problema e trattare alla radice le cause che hanno portato all’emergenza del dolore o della patologia funzionale. Costruiamo un percorso terapeutico su misura, attraverso un lavoro di squadra che integra le diverse competenze del team lavorando sul corpo, incrementando le risorse psichiche e motivazionali, aprendo nuove porte con l’obiettivo di riconquistare la normalità per una salute duratura.

pubalgia
Articoli

Pubalgia: il “dolore del calciatore” dipende dal ruolo

Scatti, tiri, dribbling e poi lo stop. È il terrore dei calciatori professionisti, ma anche di chi, con l'inizio della Primavera, si appresta a calcare i campetti di calcio. La pubalgia, non a caso definita “male del calciatore”, può avere fino a 72 cause diverse a seconda dei muscoli, dei legamenti e delle aree coinvolti.

>>
 
PUDENDO
Testimonianze

Nevralgia Pudendo

Un paziente racconta il suo “calvario”. Da un intervento sbagliato alle emorroidi, un tunnel fatto di dolore e infinite visite mediche, fino alla rinascita grazie all'incontro con Silvia Malaguti e Jacques Lamarche, alla diagnosi di Pudendo e al successo della riabilitazione.

>>
FOCUS 2
Testimonianze

Francesca Barra

Giornalista e scrittrice, racconta la sua lotta per tornare ad una vita normale dopo la dura esperienza delle conseguenze fisiche lasciate dal parto.

>>